Cuore?

Nocturna

Testo Claudia Crabuzza
Musica Gianluca Gadau
Edizioni Tajrà/RaiTrade

Due scarpe nella notte
al Río Churubusco e sono io
che vado camminando con passo lungo lungo
tra un fiume di motori e morti stanchi
Sono proprio io, io sempre sulla strada
sempre di notte
e non ci sono piedi a parte i miei

Pesero sino a casa, al terzo piano
Pallares y Portillos le luci basse
e pelle messicana e gli occhi

Invece non va proprio così, ho già sbagliato strada
e mi trovo in un mondo che non so

E invece sono io, che non capisco niente
che vedo trampe
anche se non ci sono anche se è tutto buono
e non mi fido
e devo imparare che non c’è male
è stupido aspettare
se deve viene
invece per chi vuole
c’è amore

Invece non va proprio così, non trovo più la strada
e mi perdo in un mondo che non so