Cuore?

La mia città

Testo Claudia Crabuzza
Musica Andrea Lubino
Edizioni Tajrà/RaiTrade

La mia città è una giovane donna
sdraiata sul mare dipinta nel blu
ha negli occhi uno sguardo di vecchi lampioni
e si sente più bella che mai

La mia città è una femmina accesa  in cerca di amanti
e quanti ne ha perso e quanto ha promesso senza mantenere
si è presa gli artisti e quelli più buoni
e gente vestita di strada
e gente che non torna più

La mia città è una femmina arresa non sente nemmeno il male che fa
a vendersi il culo al metro quadro a vendersi il cielo alle gru

La mia città è una signora sola e nessuno le scrive canzoni più
A una signora sola nessuno scrive canzoni più