Cuore?

Qualcosa

Testo Claudia Crabuzza
Musica Andrea Lubino/Fabio Manconi
Edizioni Tajrà/RaiTrade


Mi piacerebbe parlarti di tutto quello che so
e la mattina portarti a camminare per strada
quando fa bello mettere un fiore
dietro all’orecchio e cantare

Grazie per essere venuto a trovarmi
grazie per essere passato di qua
c’era una stanza, era qui vuota
ti aspettavo da un po’

E c’è una linea negli occhi che mi ricorda qualcosa
e c’è una piega del labbro che avevo visto già
fermati qua non preoccuparti rimani quanto vuoi

È come una meraviglia ogni cosa che hai
le tue mani le ciglia la pelle la voce
quel modo strano che hai di cantare
e non mi ascolti mai

E tu certe volte pensi e certe volte piangi
e quando ridi mi fai, mi fai fermare il fiato
fermati qua non preoccuparti rimani quanto vuoi

E m’incanto a contarti i respiri affannati
e passo la notte a guardarti dormire
e non mi sembra troppo dire che mi hai salvato la vita
che mi hai spiegato senza parlare quello che vale la pena
quello che serve davvero e che non c’è sacrificio
e che non c’è stanchezza e che non c’è guerra
che non si ferma niente che non cambia mai niente
che te ne puoi partire quando saprai la strada
e se ti piace andare sui bordi delle strade
fermare una farfalla e volartene lontano
e scrivere ogni tanto per dirmi se era vero
che è così bello il mondo anche in fondo ad ogni buio
e dentro tutte le stanze e i boschi e le foreste
in mezzo a tanta fame e in mezzo a tanta gente
a tanti desideri e tanti affanni e tante mani
e tanto amore che non cambia e tanta voglia di cambiare
e tanto amore tanto amore tanto amore tanto amore