Bio

CHICHIMECA

Chichimeca “Barbari”
arrivano camminando a piccoli gruppi tre
quattro, cinque certe volte sei.

Chichimeca che si portano addosso
malattie di libertà e indipendenza
che pensano di poter fare i barbari per sempre.

Piccola minoranza senza famiglia
le mani se le sono sporcate di dubbi
che non si lavano più
malati di incertezza per non aver avuto
amore abbastanza.

Chichimeca arrivano dal mare e da terra
e ogni volta è l’ultimo trasloco da fare
e ogni volta sabbia nei capelli
fango e ricordi appesi alle chitarre
ai tasti della fisarmonica
come lenzuola bianche ad asciugare
e suoni di tamburi e pentole
da lontano a spaventare gli uccelli
e gli uomini obbedienti.

Claudia Crabuzza